mariquitapapi
INTERIOR DESIGNER
 
 
linksconsigliati:
www.lalocandadivillatoscana.it
www.stefanoscata.com


interior@interiormariquitapapi.com

twitter

Privacy & Cookie Policy
 
                       
 
                       
mariquita   Per ottenere un buon lavoro bisogna amarlo, qualsiasi esso sia! Bisogna credere in ciò che facciamo!
Se mi dovessi definire con i colori userei il NERO – per il rigore del mio carattere, il ROSSO – per la passione che metto in ciò in cui credo, il BIANCO – la sensibilità che serve per vedere oltre, il GRIGIO – la zona d' ombra per mettersi in discussione…
Quando progetto una casa provo a pensare che cosa proverà il proprietario all' interno di ciò che la mia matita ha disegnato... gioia, dolore, l' inizio di un grande amore, la fine di un grande amore.
Crescerà dei figli, prenderà un cane, inviterà degli amici. Metterà all' interno tutta la sua vita, fatta di cose presenti e di cose passate e anche quando la esibirà come un punto di arrivo, sempre parlerà di lui.
Un giorno una bambina dai lunghi capelli biondi inanellati mi ha chiesto di fare la sua cameretta come quella di una principessa, i suoi occhi intelligenti e grandi hanno preteso da subito di non deludere le sue aspettative.
Difficile impegno…
Ha atteso in religioso silenzio e curiosità!
Una sera accompagnata dalla mamma ha
 
scoperto il suo sogno, gli occhi grandi si sono riempiti di tante stelline. Mi ha preso la mano e china verso di lei mi ha abbracciato forte. In quel momento ho capito il vero significato di quello che sto facendo… Allestire scenografie domestiche, in bilico tra sogno e realtà, piene di atmosfere, di componenti studiati e pensati, di certezze e di pulsioni, di valore e di ricordi: questo è il mio Mestiere. Passando tra linee, proporzioni, colori, materia, una professione diviene un compito importante! Dare sicurezza, dare soddisfazione, dare gioia a coloro che ti hanno permesso di passare attraverso la Mise en Scène della Casa, sino ad avvicinarsi alla sfera del privato, attraversando in punta di piedi il corridoio della vita altrui, cercando di lasciare traccia di se stessi, attraverso cose NON da Mostrare, ma da Ricordare.
firma